Arcipelago di Zanzibar: la meraviglia marittima della Tanzania

mappa dell'arcipelago di Zanzibar

Zanzibar è una delle località marittime più note e suggestive dell’Africa Orientale, con la quale solitamente si indica l’intero arcipelago di Zanzibar, sito in Tanzania. L’Arcipelago è composto da una quarantina di isole minori e due isole principali, due altre splendide località marittime della zona: Unguja, la più grande e popolata spesso chiamata semplicemente Zanzibar o Isola di Zanzibar, e Pemba.

L’Arcipelago di Zanzibar, assieme all’Isola di Mafia, fa parte delle spice islands, ovvero le Isole delle Spezie, perché proprio queste isole erano centrali nella Via delle Spezie.

Le acque turchesi che lambiscono l’isola si prestano allo snorkeling e alle immersioni, per i bei coralli e i relitti presenti al largo.Nei giardini pubblici sul mare si trovano i due degli edifici più significativi della città; il forte Arabo,e il palazzo delle meraviglie o Bit-el Ajab.

Dove si trova Zanzibar?

Zanzibar, e l’arcipelago omonimo, è situata sulla costa frontale della Tanzania, immersa nell’azzurro dell’Oceano Indiano, a circa 20 km dalla costa africana. L’isola di Unguja, o Zanzibar, è una delle isole più meridionali dell’Arcipelago. 

Quali sono le isole dell’arcipelago di Zanzibar?

Le due isole principali, quelle nettamente più grandi per dimensioni, sono l’Isola di Unguja e l’Isola di Pemba.

La prima, viste le sue dimensioni, viene comunemente identificata con il nome di Zanzibar, anche se in realtà questo è il nome dell’intero Arcipelago. Unguja è un’isola collinosa che si trova all’altezza di Bagamoyo, una cittadine della Tanzania. Quest’isola è altamente frequentata da turisti, soprattutto nella parte orientale contraddistinta dalle spiagge bianche e dall’antistante barriere corallina, uno dei luoghi più belli per chi ama fare Sub, e non solo.

L’Isola di Pemba, invece, conosciuta anche come Isola verde, o Al Kuh Dra, si trova a circa 50 km sopra Unduja ed è grande circa la metà dell’Isola di Zanzibar. Pemba è uno dei gioielli dell’ Oceano Indiano, circondato dalla barriera corallina, che ospita 300 specie di pesci e di coralli. Da dicembre a marzo a Mnemba si assistono in spiaggia alla deposizione delle uova della tartaruga marina. Anche Chumbe è un vero gioiello che sorge su un letto di corallo fossile ed è una delle destinazioni più belle dell’ isola.

Le dimensioni di Zanzibar sono di circa 2600 km², ben più grandi rispetto alla superficie di Pemba, che misura invece 1500 km²

Le isole dell’arcipelago erano inizialmente sommerse dalla foresta fluviale, eppure oggi il suolo è stato quasi completamente deforestato per lasciare spazio alle profumate piantagioni di spezie e frutta.

Cosa vedere

zanzibar cosa vedere Se volete fare un’ escursione, potete facilmente raggiungere una minuscola isola di fronte la città, conosciuta con il nome di Prison island, dove in passato venivano imprigionati gli schiavi, prima di essere deportati al di fuori dell’Africa, che oggi invece è un ricovero per gigantesche tartarughe di terra. A nord di Stone Town ci sono le spiagge più belle e famose dell’isola e a 5 km dalla capitale si trovano le rovine del Mtoni Palace fatto costruire nel 1820 da un ricco commerciante arabo, il primo a introdurre la coltivazione del garofano, divenuta una fonte di ricchezza per l’isola.

Tutta la zona intorno è occupata da una lussureggiante vegetazione ed è il luogo da dove partono i tour e i safari. La zona a sud della città è denominata Mwanakwewke, ovvero “carica il bambino sulle spalle”, perché un tempo era spesso allagata dalla pioggia torrenziale. Sempre a sud troviamo l’orto botanico e il sito archeologico di Unguja ukuu, che oggi è solo un piccolo villaggio ma un tempo sorgeva un insediamento delle dimensioni di 16 ettari, in cui furono ritrovati reperti risalenti al 300 d.c. Sempre a sud dell’isola troviamo la jozani naturalistica forest, una bellissima foresta tropicale di 2495 ettari.

Le immersioni a Zanzibar vengono effettuate soprattutto nella zona nord attorno alla punta di ras nungwi, e nei fantastici parchi marini delle isole di mnemba e Chumbe.