Mamba Nero: Il serpente più velenoso dell’Africa

Mamba nero Serpente

Il serpente Mamba Nero (Dendroaspis polylepis), noto anche come sette passi, ha una terribile reputazione: essere uno dei serpenti più velenosi al mondo, nonché quello più velenoso in Africa. Il soprannome Sette Passi deriva proprio dalla sua letalità: un suo morso, infatti, non permette all’uomo di fare più di 7 passi prima di morire.

Il Black Mamba è inoltre il serpente di terra più veloce al mondo, nonché “la specie più lunga come serpente velenoso in Africa e il secondo più lungo del mondo”, come detto da Sara Viernum, un’erpetologa con sede a Madison, Wisconsin. Il grande pericolo potenziale di questo serpente è stato oggetto di molti miti africani ed è stato causa di migliaia di decessi umani.

Alla scoperta del Mamba Nero

Il Sette Passi è un serpente estremamente tossico e molto veloce, è altamente aggressivo quando si sente minacciato ed è noto per colpire ripetutamente iniettando una grande quantità di veleno ad ogni colpo. Il suo veleno è potenzialmente letale e, anche se esiste un antidoto, non è ampiamente disponibile in Africa meridionale e orientale. Per questo motivo è considerato un killer in una terra dove quasi 20.000 persone muoiono di morsi di serpente, ogni anno.

Prima di proseguire con le caratteristiche di questo serpente assai letale, vi propongo di vedere questo video girato da Davide Rufino, nel quale vengono descritte con grande attenzione tutte le peculiarità di questo serpente africano:

Caratteristiche

Contrariamente a ciò che il suo nome suggerisce, il  mamba nero è in realtà di colore marrone, ma può essere olivastro o avere dei toni grigiastri. Questo pericoloso serpente, infatti, è chiamato black mamba non per la pigmentazione della sua pelle, ma per la colorazione della parte interna della bocca, che è di un nero profondo come l’inchiostro. Simile al Agkistrodon piscivorus (mocassino acquatico), quando minacciato un mamba apre la bocca per mostrare il rivestimento nero come un segnale d’allarme.”
Il Black Mamba ha la testa a forma di bara ed è un serpente particolarmente agile e veloce. Secondo il National Geographic, questi serpenti possono crescere fino a essere lunghi 14 piedi (4,25 metri), anche se la loro lunghezza media è di circa 8 piedi (2,4 m). Questi giganti possono vivere fino a 11 anni.

Habitat

Il mamba nero risiede nel sud e nella savane dell’ est Africano, in colline rocciose e boschi aperti, secondo l’Università del Michigan Museo di Zoologia di Animal Diversity Web (ADW). A loro piace stare negli spazi aperti e dormire in alberi cavi, nelle fessure della roccia, in cunicoli o termitai vuoti.

Abitudini

Questi serpenti veloci possono muoversi più rapidamente di quanto la maggior parte delle persone può correre, un fatto che spiega in parte il motivo per cui sono così temuti. Secondo le parole dell’erpetologa Viernum, “il mamba nero è una delle specie più veloci al mondo, il quale può raggiungere una velocità di oltre 20 km/h”.  Su lunghe distanze, invece, riescono a mentenere una media di circa 11 kmh).

Dendroaspis polylepisEssi scivolano rapidamente a brevi raffiche oltre il terreno pianeggiante, e possono distendersi con circa un terzo dei loro corpi da terra tenendo la testa alta con orgoglio. La corsa del mamba è uno spettacolo terribile e sorprendente. Tuttavia, secondo il National Geographic, il serpente usa la sua incredibile velocità per sfuggire alle minacce, e non per attaccare.

Il mamba nero è molto attivo durante il giorno e torna nello stesso posto ogni notte a dormire. Secondo l’Iniziativa ARKive del grande schermo, viene spesso visto “crogiolarsi tra i rami di un albero la mattina presto” prima di andare a caccia. I mamba neri si trovano a volte in coppie o in piccoli gruppi, anche se Viernum sottolinea la loro fondamentale timidezza . Ha detto che sono “serpenti timidi e segreti che preferiscono sfuggire al confronto”. Tuttavia, “i mamba neri possono diventare molto aggressivi se minacciati. Il loro comportamento difensivo è la loro caratteristica più distintiva.

“Quando sono severamente minacciati, questi serpenti alzano la parte superiore del corpo da terra per stare in piedi”, ha detto Viernum.  Si tratta di una posizione di difesa al fine di spaventare la minaccia. Se il serpente Black Mamba ha bisogno di attaccare per difendersi, non ci penserà due volte: inietterà grandi dosi di veleno ad ogni colpo, ed emetterà un sibilo ad alta voce e poi scivolerà via il più velocemente possibile.

Dieta

Il Black Mamba tipicamente mangia piccoli mammiferi e uccelli, anche se in base al Blue Planet Biomes, ci sono state segnalazioni di mamba trovati con i pappagalli interi o cobra nei loro stomaci. Nel suo libro ‘Nero Mamba’ , Adam G. Klein ha scritto che a caccia il serpente  morde la sua preda iniettando il veleno rilasciandola successivamente e seguendola fino a quando quest’ultima non si paralizza e muore, a quel punto la mangia. Di solito la preda non rimane molto in vita dopo essere stata morsa da un mamba nero. Questi serpenti anno mascelle flessibili che possano dislocarsi e adattarsi al cibo fino a quattro volte le dimensioni della loro testa.

serpente mamba nero - sette passi

serpente mamba nero – sette passi

Riproduzione

Secondo l’Università del BioWeb di Wisconsin-La Crosse, questo pericoloso serpente di solito si accoppia durante la primavera o l’estate. I maschi combattono per gli affetti delle femmine. Dopo l’accoppiamento, le femmine depongono tra 6 a 25 uova in un panno umido, cunicolo caldo. La femmina lascia le sue uova e non le vede più. I cuccioli si schiudono circa tre mesi più tardi e sono nati di misura tra i 16 e 24 pollici.

Morso e veleno

Con due gocce di veleno il potente mamba nero può uccidere un essere umano, secondo il Parco Nazionale del Sud Africa Kruger. Il veleno di questo serpente, similmente al cobra e al serpente corallo, contiene neurotossine ed ha un LD50 di 0.25 mg/kg, come riferisce l’erpetologa Viernum. Il veleno spegne il sistema nervoso e paralizza le vittime in un tempo molto breve e, senza antidoto, il tasso di mortalità da un morso di un mamba nero è del 100%. “Decessi da morsi del Black Mamba  sono stati documentati a verificati non più di 20 minuti dopo l’iniezione. Tuttavia, le vittime più note sono state verificate entro 30 minuti a 3 ore o più.”

Tassonomia / classificazione

Quello nero è una delle quattro specie di mamba, secondo il sistema di informazione tassonomico integrato (ITIS). Altri sono il mamba di Jameson, il mamba verde orientale e il mamba verde occidentale. Questo serpente fa parte della famiglia delle Elapidae, come il serpente corallo e il cobra. I Mamba sono sottili, agili e attivi, con squame lisce e un potente veleno. Vivono tutti in tutta l’Africa sub-sahariana.

Altri Mamba

Le altre specie di mamba sono tutti più piccoli e un po’ meno velenosi rispetto a quello nero. Questi serpenti sono tutti di un verde brillante. Essi sono anche specie arboree e quindi residenti negli alberi. Essi sono noti per cadere dai rami sulla loro preda. Sono tutti serpenti solitari.

Mamba di Jameson

Questo è un serpente snello che vive sugli alberi e attivamente e rapidamente persegue la sua piccola preda durante il giorno. Può crescere fino a 8 piedi (2,4 m) e vive in Africa occidentale e centrale.

Mamba verde Orientale

Questo è il più piccolo mamba, di solito misura circa 6 o 7 piedi (1,8 a 2,1 m). E’ comune nelle foreste in tutta l’Africa orientale.

Mamba verde dell’ Africa Occidentale

Conosciuto anche come il mamba verde occidentale o mamba verde di Hallowell, questo serpente può raggiungere i 10 piedi (3 m), secondo Branson Wild World. E’ il secondo più lungo e velenoso serpente in Africa, dopo il mamba nero. Come suggerisce il nome, vive in Africa occidentale.

safari in offerta

Safari Mamba

Scopri il meglio di un Safari in Tanzania con il nostro pacchetto da 9 giorni

[Voti: 2    Media Voto: 5/5]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LEGGI LE CONDIZIONI DI PRENOTAZIONE

Safari Avventura